Moby Prince: corteo a 27 anni da strage

Centinaia di persone hanno sfilato in corteo per le principali vie del centro a Livorno per ricordare le 140 vittime (26 erano sarde) della tragedia del Moby Prince, il traghetto sul quale morirono dopo che si incendiò in seguito a una collisione con la petroliera Agip Abruzzo alla fonda nella rada livornese la sera del 10 aprile 1991. Dopo la commemorazione ufficiale nell'aula del consiglio comunale, decine di amministratori, familiari delle vittime e semplici cittadini si sono incolonnati dietro lo striscione che in questi 27 anni ha sempre aperto il corteo e sul quale campeggia la scritta: "Moby Prince: 140 morti. Nessun colpevole". La manifestazione, dopo avere attraversato il centro, ha raggiunto l'andana degli anelli, nel porto mediceo, dove sono stati letti i 140 nomi delle vittime, ricordati anche nella lapide collocata al porto e dove i presenti hanno gettato 140 rose rosse in mare, mentre le navi e i rimorchiatori ormeggiati in banchina hanno suonato le sirene in segno di lutto.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Vicopisano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...